Violenta tromba d’aria sul litorale italiano: ombrelloni sui binari, stabilimenti balneari distrutti e treni sospesi

Momenti di grande paura sul litorale della città italiana, colpito da una violentissima tromba d’aria che ha provocato numerosi danni. Purtroppo, come era prevedibile, il maltempo sta sferzando l’Italia da nord e sud e iniziano a registrarsi le prime conseguenze causate da eventi meteorologici avversi, che stanno diventando sempre più potenti. Ed è ciò che è accaduto qualche ora fa, quando ad essere stati centrati in pieno dalla furia del vento sono stati anche alcuni stabilimenti balneari.

Tromba D'Aria Falconara Ombrelloni Lettini Spazzati Stop Treni

La conta dei danni è tuttora in corso, ma iniziano ad emergere le prime devastanti conseguenze a livello economico. Fortunatamente non ci sarebbero feriti tra le persone, ma il fortissimo vento ha gettato via ombrelloni e lettini dalla spiaggia, distruggendone tantissimi. Questi oggetti hanno percorso un bel po’ di metri e hanno centrato la linea ferroviaria presente nelle vicinanze. A causa della loro presenza, i treni sono stati costretti allo stop perché c’è necessità di rimuoverli il prima possibile.

Falconara Tromba D'Aria Danni Stabilimenti Balneari Stop Treni

Successivamente la circolazione dei convogli è fortunatamente ripresa, dopo la messa in sicurezza della zona operata dai vigili del fuoco. La tromba d’aria ha colpito Falconara e Palombina, dunque la parte settentrionale della provincia di Ancona. Tantissima la quantità di pioggia caduta sull’area in questione. A Falconara, esattamente in via Ville, si è segnalato anche il danneggiamento di un’impalcatura. Alcuni segnali stradali sono stati spazzati via dal vento e sono dunque caduti sulla carreggiata.

Anche nella stessa città di Ancona ci sono state delle richieste di aiuto per la tromba d’aria ed è stato chiuso al traffico il sottopasso di Vallemiano per allagamento. La violenza della tromba d’aria è arrivata intorno alle ore 12.30 e la distruzione è stata segnalata in due stabilimenti balneari, che dovranno adesso fare la conta ufficiale dei danni. I titolari degli chalet, praticamente sotto choc, hanno raccontato con enorme amarezza: “Non abbiamo mai visto una cosa del genere, siamo completamente disperati”.

Intanto, Puglia, Calabria e Sicilia, il cattivo tempo sembra toccare proprio le regioni italiane normalmente baciate dal sole e meta per le vacanze estive di molti italiani, che almeno per qualche giorno dovranno tenere a portata di mano gli ombrelli e rivedere il programma estivo giornaliero. Nulla da temere in fondo, perché le precipitazioni e gli abbassamenti di temperatura avranno vita breve molto breve.

 

Rispondi