Tragedia in Italia, era appena diventato papà: il guardrail trancia l’abitacolo a metà

Un 25enne è morto questa mattina in un incidente stradale che si è verificato sulla strada provinciale tra Modugno e Carbonara, alle porte di Bari.

La vittima, Carlos Modugno, di Bari, viaggiava al posto del passeggero a bordo di un furgoncino aziendale guidato da un collega 22enne di Palo del Colle. Il conducente è stato trasportato in codice rosso al Policlinico di Bari, mentre per il 25enne non c’è stato niente da fare.

I due, dipendenti di una ditta di pulizie, stavano andando a lavorare a Bari quando, intorno alle 6.10 sulla strada provinciale 10, il conducente, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo del mezzo che è stato trafitto dal guardrail metallico a bordo strada.

Non ci sono, infatti, segni di urti con altre auto. Sul posto per i rilievi procedono i carabinieri. Dovranno accertare se il furgoncino sia finito fuori strada per l’eccessiva velocità, per un ostacolo improvviso, a causa dell’asfalto bagnato, un malore del conducente o una distrazione.

LA VITTIMA – Era diventato papà a luglio 2020, aveva la passione per la musica ed era impegnato nel sociale il 25enne Carlos Modugno, del quartiere Palese di Bari, morto all’alba di oggi in un incidente stradale sulla Modugno-Carbonara, alle porte di Bari.

Sui social amici e associazioni lo ricordano come un «ragazzo umile e buono, dal cuore grande e dalla grande sensibilità». Vincitore del Premio della Critica della «Nota d’oro 2018», il 25enne aveva devoluto l’intera somma vinta al progetto Nica, «Noi Insieme Costruiamo Amore», sulla clownterapia per i pazienti oncologici.

Rispondi