Terribile ondata di calore. Temperature di 50 gradi e decine di morti

Ondata terribile di caldo e temperature fino a 50 gradi. Lo Stato è in ginocchio. Da venerdì scorso la polizia ha ricevuto da venerdì scorso più di 130 chiamate per morti improvvise. Si tratta per lo più di anziani o di persone con patologie. E si ritiene che il caldo possa essere stato un fattore determinante per la maggior parte dei decessi. Il giornale The Globe and Mail scrive che tra venerdì e metà giornata di lunedì le autorità della Columbia Britannica hanno ricevuto 233 segnalazioni di decessi.

 

Ieri a Lytton, a circa 250 km a est di Vancouver, c’erano ben 49,6 gradi, il terzo giorno consecutivo di temperature senza precedenti, e – sottolinea la Bbc – prima di domenica in Canada le temperature non avevano mai superato i 45 gradi. Le autorità parlano di “conseguenze disastrose per famiglie e comunità”. “Sono in polizia da 15 anni e non ho mai visto un numero di morti improvvise così elevato in così poco tempo”, ha commentato da Vancouver il sergente Steve Addison, secondo il quale normalmente la polizia riceve quotidianamente tre o quattro chiamate per morti improvvise, mentre ora accade che le persone arrivino a casa dei parenti “e li trovino morti”.

caldo canada

caldo canada

“Alle 16:20 la stazione di Lytton ha battuto ancora una volta i record di temperatura giornalieri e storici”, ha twittato l’Environment and ClimateChange Canada (Eccc). Si tratta del dipartimento del governo canadese responsabile del coordinamento delle politiche e dei programmi ambientali. A quanto si appende l’ondata di caldo in Canada è dovuta a una cupola di alta pressione che si libra sopra gli Stati Uniti nordoccidentali e il Canada.

caldo canada

Gli esperti affermano che il cambiamento climatico dovrebbe aumentare la frequenza di eventi meteorologici estremi, come le ondate di calore. “Il Canada e Vancouver non hanno mai sperimentato un caldo come questo, e purtroppo decine di persone stanno morendo”, ha detto il sergente di polizia Steve Addison.

 

 

“I nostri agenti sono al limite, ma stiamo ancora facendo tutto il possibile per proteggere le persone”, ha detto. Così prima di aggiungere che le chiamate quotidiane di morte improvvisa in città sono più che triplicate dalla scorsa settimana. Un autentico flagello che sta mettendo in ginocchio il Canada.

Rispondi