Terribile incidente tra auto e camion. 29enne muore sul colpo: strada chiusa al traffico

Un gravissimo incidente stradale si è verificato nel pomeriggio del 9 aprile. Uno scontro violentissimo tra un’automobile e un camion ha causato una tragedia, infatti il conducente della Ford Focus, rimasta coinvolta nell’impatto, non ce l’ha fatta ed è deceduto. Alla guida c’era un giovane. Come si può evincere dalle immagini e dalle prime notizie circolate, l’impatto sarebbe stato davvero gravissimo. Il motore della vettura si sarebbe infatti staccato dalla stessa per la violenza del sinistro.

Il motore è stato ritrovato infatti a circa dieci metri di distanza dal luogo dell’accaduto. Il veicolo è praticamente irriconoscibile, visto che si è accartocciato su ste stesso dopo lo scontro con il mezzo pesante. Lo stesso motore pare abbia anche preso fuoco e per questa ragione sono intervenute anche le squadre dei vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme e messo in sicurezza l’area. I pompieri hanno anche proceduto alla rimozione delle portiere e del tettuccio dell’auto per trovare il corpo.

L’incidente si è verificato intorno alle ore 18 a Pieve di Soligo, in provincia di Treviso, sulla strada provinciale che collega al comune di Conegliano. Per quanto riguarda invece l’autista del camion, è stato soccorso e portato immediatamente in ospedale. Sul luogo del dramma, oltre alle ambulanze, anche un’automedica ed un elicottero del Suem. Per i rilievi del caso è giunta anche la polizia locale di Pieve di Soligo. Il ragazzo, nato nel 1992, è però morto sul colpo e non c’è stato niente da fare. (Continua dopo la foto)

Si sono verificate subito dopo l’incidente delle lunghe code di mezzi, che partivano dalla rotatoria presente a Pieve di Soligo di fronte alla Bennet. Forti rallentamenti anche per le vetture in arrivo da Conegliano. La strada è stata chiusa al traffico e si è in attesa che possa ripartire regolarmente la viabilità. Sul posto è sopraggiunto anche il sindaco di Pieve di Soligo, Stefano Soldan, che è stato accompagnato dall’assessore comunale Collot e da alcuni militari dei carabinieri. (Continua dopo la foto)

 

 

Nella serata dell’8 aprile si era registrato un altro terribile incidente. La tragedia ha avuto luogo al confine fra il comune di Castel San Pietro e quello di Ozzano poco prima delle 20 di martedì sera. I nomi delle due vittime sono Mario Gaibara di Casalfiumanese e Giuseppe Fantini di Castel San Pietro, entrambi di anni 43. Lo schianto è stato dovuto alla Porsche, che mentre rientrava dopo un sorpasso avrebbe urtato una Fiat Punto.

Rispondi