Sport italiano in lutto, il bomber è morto a soli 29 anni in un tragico incidente

L’impatto è stato violento, non è possibile al momento determinare le cause dell’incidente: certo è che il carico che il mezzo agricolo trasportava si è ribaltato sull’auto, uccidendo il giovane. #FOTO A FINE ARTICOLO

Vani tutti i soccorsi, i vigili del fuoco di Civitavecchia e di Viterbo sono intervenuti con una autogru per liberare il corpo intrappolato nell’abitacolo della macchina. I paramedici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma per Federico Gentili non c’è stato nulla da fare.

Ha perso la vita in un terribile incidente stradale Federico Gentili: aveva 29 anni. Lo schianto nei pressi delle Terme dei Papi a Viterbo giovedì 27 maggio, nel primissimo pomeriggio.

Gentili stava viaggiando alla guida della sua auto, un’Alfa Mito: per cause in corso di accertamento, un trattore agricolo che stava trainando un rimorchio si è abbattuto sulla sua vettura in transito. La dinamica non è chiara.

Gentili viveva nel Comune di Oriolo Romano: il sindaco per oggi ha proclamato il lutto cittadino.
Gentili era un calciatore, giocava in attacco. Un bomber di razza molto conosciuto e apprezzato nel mondo del calcio regionale. Ha vestito le casacche di Tolfa, Canale Monterano, Fidene, Fortitudo Nepi e Cerveteri. La notizia della sua improvvisa e tragica scomparsa si è diffusa in breve tempo. Sgomento e cordoglio.
Il Fidene, sua ultima squadra, ha dedicato a Federico Gentili un toccante post sulla pagina facebook ufficiale del club:

“Vogliamo ricordarti così, con il sorriso sul volto dopo un goal segnato.
Un grande uomo
Un grande giocatore
Un grande amico
Un esempio di ragazzo
Fidene è vicina alla famiglia.
Ciao Fede”

 

 

Rispondi