Samuele, bimbo di 10 anni morto mentre gioca nell’azienda di famiglia. “Travolto dal grano”

Una tragedia inimmaginabile e straziante ha travolto una famiglia italiana. Un bambino di appena 10 anni è morto in modo inaccettabile, mentre era intento a giocare all’interno dell’azienda a gestione familiare. Un incidente i cui dettagli dovranno ancora essere chiariti ufficialmente, ma che stanno emergendo ora dopo ora confermando che si è trattato di una fatalità incredibile. Il bimbo era in compagnia di suo nonno per effettuare alcuni lavori di mietitura e stava giocando nel cassone di un grosso rimorchio.

Samuele Racca Bimbo 10 anni Morto Roero Travolto Grano

Quest’ultimo si trovava esattamente al lato del campo. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, sarebbe stato travolto improvvisamente dal grano appena trebbiato, che era stato gettato da un macchinario. Ma il sito ‘La Stampa’ ha ipotizzato una teoria, secondo la quale la motivazione del decesso potrebbe essere da ricondurre ad un problema di salute del piccolo, che avrebbe dato il colpo finale. Un destino da incubo per la vittima, che mai si sarebbe aspettato di morire in quel modo.

A perdere la vita è stato Samuele Racca a Roero, un comune in provincia di Cuneo, in Piemonte. A quanto pare il bambino aveva comunque l’asma e la sua morte potrebbe essere arrivata per una crisi provocata dalle esalazioni del grano. Ovviamente la Procura della città di Asti ha avviato un’inchiesta, che dovrà stabilire con esattezza cosa sia successo. C’è anche un’altra ipotesi in piedi, infatti Samuele Racca potrebbe anche essere scivolato e sia rimasto soffocato dal raccolto che si trovava in quegli istanti.

Samuele Racca Morto Roero Bimbo 10 anni Travolto Grano

Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto, per Samuele Racca non c’era nulla da fare. L’episodio si è verificato il 29 giugno alle 20 nelle campagne del Roero. La madre e il padre della vittima sono rimasti sotto choc e trasferiti al pronto soccorso di Savigliano. Il papà Fabio è molto noto in zona per essere un cantante del gruppo di liscio piemontese, ‘I Roeri’. La signora Nadia, mamma di Samuele, lavora invece all’Agenzia di Pollenco. Il vicesindaco di Sommariva del Bosco ha espresso il suo dolore.

Queste le parole di Marco Pedussia per ricordare Samuele Racca: “Una fatalità. Non ci sono parole per descrivere questa tragedia. Siamo impietriti, non riusciamo a darci una spiegazione e saranno i medici legali a stabilire quanto accaduto, per ora resta solo lo sconforto e la tristezza”. Dolore ovviamente angosciante quello vissuto soprattutto dai suoi genitori, visto che era il loro unico figlio.

Rispondi