Ritirati dal mercato diversi lotti di farmaci: “Contengono sostanza pericolosa”

L’ente regolatorio britannico (Mhra) ha disposto che vengano ritirati diversi lotti di farmaci contenenti irbesartan e losartan.
L’Mhra (Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency), organismo britannico di controllo dei farmaci, ha ritirato 31 lotti di pillole contenenti irbesartan e 2 lotti losartan forniti dal Bristol Laboratories Limited, Brown & Burk Uk Limited e da Teva Uk Limited.

Ritirati dal mercato diversi lotti di farmaci
La decisione è giunta a causa della presenza di azido-tetrazolo, una sostanza esplosiva che può potenzialmente aumentare le possibilità di ammalarsi di cancro. Per il momento non ci sono prove che le pillole, in commercio da settembre 2019, siano esplose o state nocive.

Non ci sono dunque evidenze che l’impurità riscontrata abbia concretamente causato danni ai pazienti, ma dato che ai milioni di cittadini britannici che soffrono di ipertensione vengono prescritti annualmente irbesartan e losartan, l’ente regolatorio ha deciso di ritirare i lotti a scopo precauzionale.

“È importante che gli operatori sanitari controllino le scorte per mettere in quarantena e restituire questi lotti“, ha affermato l’amministratore delegato dell’Mhra June Raine.

Scritto da Debora Faravelli

Rispondi