Reddito di cittadinanza tutte le novità 2021, istituito il Comitato scientifico: cosa cambierà?

Tutte le novità del Reddito di cittadinanza in arrivo nel corso di questo 2021. Il Ministro del lavoro e delle Politiche sociali ha istituito un Comitato scientifico.

Reddito di cittadinanza, tutte le novità in arrivo nei prossimi mesi. Il Ministro del lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando sembra aver istituito il Comitato scientifico. Questo avrebbe un obiettivo ben specifico, quale? Valutare il Reddito di cittadinanza e come questo abbia funzionato in questi anni.

Inoltre, il Comitato dovrà anche indicare cosa poter fare nei prossimi mesi per poter migliorare l’impatto. Il Ministro ha fatto sapere che servono sicuramente una manutenzione della misura oltre che un adattamento.

Bisognerà, inoltre, che vengano individuati degli strumenti che possano far fronte a ciò che sta accadendo in questi ultimi mesi, ovvero l’impoverimento del ceto medio.

Il Ministro ha fatto sapere che purtroppo l’istituzione del Comitato scientifico è stato necessario, soprattutto dopo la pubblicazione dei dati preliminari dell’Istat sull’aumento della povertà. Ma quali saranno le conseguenze per il Reddito di cittadinanza?

Reddito di cittadinanza, tutte le novità

reddito di cittadinanza tutte le novità

E’ stata già presentata la bozza del Dl Sostegno che prevede un miliardo di euro proprio da dedicare al RdC. Il Governo in queste settimane ha stimato un aumento dei beneficiari di questa misura. Nello specifico è previsto un aumento tra il 20% ed il 25%, come conseguenza della pandemia da Coronavirus.

E’ necessario, quindi, investire più fondi per poter garantire questo sussidio. Il Governo sta pensando però di apportare dei cambiamenti significativi.

Nello specifico l’obiettivo sarebbe uno solo, trasformare il Reddito di cittadinanza da misura assistenzialistica a misura capace di promuovere formazione ed occupazione.

Cosa potrebbe cambiare?

Si pensa ad una restrizione dell’ambito del suo rinnovo dopo i 18 mesi per i percettori che sono riconosciuti occupabili, senza alcuna possibilità di rinnovo. Si pensa anche all’introduzione di un sistema premiante per i percettori che abbiano trovato occupazione.

Inoltre, si pensa anche a togliere il requisito dei 10 anni per gli immigrati, ammettendo chiunque abbia un permesso di soggiorno di lungo periodo.

Rispondi