Reddito di Cittadinanza, colpo di scena: la decisione di Draghi

È in arrivo questa settimana il decreto Sostegno, il maxi provvedimento che dovrebbe attingere dai 32 miliardi di scostamento di bilancio autorizzati dal parlamento, per finanziare i ristori alle imprese e le nuove misure per assistere lavoratori e famiglie. Il decreto dovrebbe contenere aiuti per circa nove miliardi e mezzo.

Tra le indiscrezioni delle ultime ore, emergono due novità importanti: il rifinanziamento del Reddito di cittadinanza con un miliardo di euro, e la proroga del Reddito di emergenza dalle due alle quattro mensilità. Le due questioni sarebbero state al centro dell’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il Ministro del lavoro Andrea Orlando e il titolare dell’economia Daniele Franco.

Il Governo stima che i beneficiari del Reddito di cittadinanza aumenteranno tra il 20% ed il 25%, ovvero altre 500-700mila persone, per effetto della pandemia. Per questo motivo servono più soldi per finanziare il sussidio: un miliardo in più per l’anno in corso. “Oggi – spiega il presidente dell’Inps Pasquale Tridico – sono beneficiari del Reddito di cittadinanza oltre 1,2 milioni di famiglie (2,9 milioni di persone), per un importo medio di 543 euro, con una spesa mensile di 688 milioni. Se proseguissimo con questo trend per 12 mesi, servirebbero 8,2 miliardi quindi circa un miliardo in più rispetto alle risorse fin qui assegnate”.

Secondo Tridico, questo sussidio, introdotto in un momento in cui nessuno si aspettava una catastrofe del genere, ha evitato che molti italiani sprofondassero nell’indigenza più assoluta: “Il Rdc – aggiunge il presidente dell’Inps – si conferma sempre più per quello che realmente è, uno strumento di contrasto alla povertà”.

Il Governo ha intenzione di rinnovare anche il Reddito di emergenza. Dovrebbero essere previste fino a 4 nuove mensilità da 400 euro del Rem, il contributo istituito appositamente per l’emergenza Covid. Grazie al decreto Rilancio è arrivata almeno una mensilità a quasi 300mila persone, per un importo medio di 559 euro. Altri 254mila sono stati i beneficiari del reddito grazie al decreto Agosto, che hanno ricevuto un importo simile (una mensilità media di 550 euro). Infine, il decreto Ristori ha fatto arrivare un sussidio di 519 euro a poco più di 80mila nuclei familiari.

Nelle bozze degli ultimi giorni era emersa la possibilità che gli indennizzi fossero calcolati sulla base della perdita di fatturato nelle prime due mensilità dell’anno rispetto ai primi due mesi del 2019. Ora, precisano fonti del Mise, l’orientamento è quello di inserire interventi calibrati sui danni economici effettivamente subiti, prendendo come riferimento un’intera annualità e non singole mensilità. Fonti del Mise chiariscono che altre interpretazioni, come quella dei due mesi 2020 per il calcolo dei danni, sono fuorvianti e prive di fondamento.

Rispondi