Raffaella Carrà, Lorella Cuccarini: “Spero di non incontrarti per i prossimi 30 anni”. E con Heather Parisi finisce a insulti

Alla fine si insultano anche su Raffaella Carrà. Tra Heather Parisi e Lorella Cuccarini non scorre buon sangue (eufemismo) e la polemica prosegue nei giorni del lutto nazionale per la scomparsa della più grande showgirl e presentatrice italiana. “Non ci siamo incontrate per 30 anni Raffaella. Spero di non incontrarti nei prossimi 30. Umanamente sei stata un’amara delusione”, scriveva qualche anno fa la Cuccarini sui social. Dopo la notizia della morte di Raffa, però, la “più amata dagli italiani” depone le armi e la ricorda così: “Vorrei dirti tante cose. A casa nostra sei sempre stata un mito. Per me un punto di riferimento intoccabile, insieme a Carla Fracci. Sono cresciuta nel costante dilemma su chi tra voi due preferissi. In sole sei settimane ho dovuto salutarvi. Con immenso dolore”.

E ancora: “La prima volta che entrai in uno studio televisivo fu per una partecipazione in un tuo programma. Ero giovanissima ed ebbi un attacco di orticaria per l’emozione di trovarmi di fronte a te. Con Carla ho condiviso tanti bei momenti. Con te non ho avuto la stessa fortuna, ma niente e nessuno potrà mai scalfire ciò che hai significato nella mia vita. Se non ci fossi stata, non sarebbe esistita la televisione del varietà e dell’intrattenimento. La più amata dagli italiani eri e resterai per sempre tu”.

Parole che mandano su tutte le furie la rivale della Cuccarini, la ballerina americana Heather Parisi. “È sorprendente, il potere che ha la morte umana di far rinsavire anche il più imperterrito degli ipocriti al punto da fargli ammettere financo la propria ipocrisia”. Non viene citata, Lorella, ma il riferimento è evidente, anche ai non addetti ai lavori.

liberoquotidiano.it

Rispondi