Pur di non pagare il biglietto, a Roma si viaggia così!

La foto è stata scattata in Porta Maggiore da un autista NCC della Roma Blackcar e in poche ore ha fatto il giro del web

Una foto a dir poco incredibile quella scattata in pieno centro a Roma nella quale si vedono chiaramente due uomini aggrappati a un bus, forse per non dover pagare il biglietto.

Dai tratti sembrerebbero due extracomunitari che hanno scelto la via, forse neanche tanto facile e comoda, per essere scarrozzati gratuitamente per le vie della Capitale.

A Roma si attaccano ai bus per non pagare

L’immagine è stata scattata in via di Porta Maggiore mentre il bus stava svoltando nella via. A immortalare il momento è stato un autista Ncc della Roma Blackcar pochi minuti prima di mezzogiorno. Secondo quanto ricostruito i due dovrebbero essere saliti sul portellone posteriore del bus in via di Porta Maggiore, una zona abbastanza centrale della Capitale, dal quale non si sarebbero più staccati fino alla destinazione scelta.

Il mezzo usato per la gita non pagata a Roma è uno di quelli utilizzati per portare in giro i romani e i turisti nella Capitale. I due uomini sono saliti in piedi sul paraurti dell’autobus afferrando con le mani e tenendosi ben saldi all’attaccatura del vetro posteriore del mezzo che ha poi continuato la sua corsa nel traffico della Capitale.

Mauro Zingone, il titolare dell’azienda che offre servizi come il noleggio con conducente a Roma, ci ha spiegato che i due “portoghesi”, come vengono chiamati coloro che viaggiano a scrocco sui mezzi pubblici e che non hanno nulla a che vedere con la loro nazionalità, erano appesi a un autobus dell’Atac, l’Agenzia del trasporto autoferrotranviario del Comune di Roma.

Inizialmente le foto erano girate solo all’interno delle chat aziendali ma, in breve tempo hanno preso il largo e sono diventate virali, creando disappunto e malcontento in molti di coloro che le hanno viste.

Non è una novità che alcune persone salgano sui mezzi pubblici senza pagare il costo del biglietto, sia nella Capitale che a Milano. Nel 2018 l’Atac aveva cercato con il Comune una soluzione a questo problema, pensando magari all’utilizzo di tornelli sui bus. Salendo dalla porta anteriore, l’accesso al bus sarebbe stato possibile solo una volta obliterato il biglietto o l’abbonamento acquistato.

Ovviamente, se coloro che non vogliono pagare la corsa invece di salire sui mezzi preferiscono aggirare l’ostacolo e attaccarsi al paraurti, neanche questa soluzione può risolvere il problema. La speranza, anche per la sicurezza, è che questa immagine non venga presa come modello dai ragazzi.

Rispondi