Pronto soccorso preso d’assalto, malori improvvisi: almeno 3 morti e boom di ricoveri

Il caldo torrido registrato in Puglia nell’ultima settimana ha fatto registrare un boom di accessi al Pronto Soccorso: dal 22 al 29 giugno sono stati 21.457 i pugliesi che si sono recati in ospedale, con un picco di 3.057 ingressi in 24 ore martedì 29.

Pronto soccorso preso d’assalto
La stragrande maggioranza di pazienti che ha chiamato un’ambulanza o si è recata personalmente al Pronto Soccorso ha avuto malori causati non dal Covid ma dalle alte temperature. Dai dati del monitoraggio dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, gli accessi giornalieri per sospetti contagi hanno infatti riguardato solo il 4% dei totale, vale a dire 858 casi sui 21.457 ingressi al Pronto Soccorso.

Per rendere più tempestivo l’intervento, il governatore pugliese Michele Emiliano ha anche annunciato l’arrivo di 20 nuove ambulanze operative fin da subito.

“Stiamo affrontando un incremento molto intenso degli accessi nei PS in relazione all’emergenza caldo“, ha affermato.

Scritto da Debora Faravelli

Rispondi