Pistoia, follia in un negozio in pieno centro: “Vietato l’ingresso ai vaccinati. Per chi aderisce alla sperimentazione…”

L’ultima frontiera no-vax? Ghettizzare i vaccinati. Tutto vero. La storia arriva da Pistoia, in Toscana, dove fuori da un negozio in pieno centro campeggia un cartello che recita: “Vietato l’ingresso ai vaccinati negli ultimi 14 giorni”. Già, secondo il commerciante, infatti, i vaccinati sarebbero contagiosi e, dunque, devono attendere due settimane dall’iniezione per accedere al suo esercizio. Al contrario, chi non è vaccinato può entrare anche senza mascherina. Il mondo al contrario, insomma.

Dunque, anche un secondo cartello, su cui si legge: “Per coloro che aderiscono alla sperimentazione (la vaccinazione, ndr) l’ingresso è sospeso fino alla scadenza del quindicesimo giorno dalla data sia del primo che dei seguenti trattamenti sanitari. Trascorso tale periodo senza effetto avverso alcuno i signori aderenti potranno entrare seguendo le raccomandazioni emanate dal dpcm in vigore”. Robe da matti.

 

 

Per onor di cronaca, i cartelli affissi dal peculiare esercente ricalcano in toto quelli pubblicati da Alister, l’associazione Libertà di scelta terapie mediche, il cui slogan è: “Stop al vaccino sperimentale”. Secondo Alister, infatti, il vaccino “è un siero genetico sperimentale fino a dicembre 2023 e che non si conoscono gli effetti a medio e lungo termine”, ossia la teoria cavalcata da tutto il popolo no-vax.

liberoquotidiano.it

Rispondi