Perde la vita per una puzzetta

Questa è la storia di uno scherzo del destino, una beffa del fato. Ci troviamo in Messico, dove un giovane ragazzo ha perso la vita a causa di una puzzetta, ma il modo e il motivo sono davvero devastanti, per quanto ironico possa sembrare il tutto. Ecco cosa è successo.

La storia prende vita a San Carlo, in Messico, città nella quale viveva l’allora giovane Jorge, un ragazzo che stava quasi per sposarsi. Una sera, il giovane si è recato a cena a casa di quella che sarebbe dovuta diventare la sua futura suocera e pare che i piatti fossero abbastanza pesanti. Il ragazzo, per non far rimare male la famiglia della compagna, ha iniziato a mandare giù tutto, ma inevitabilmente si è gonfiato davvero troppo.

Tutta l’aria alla pancia accumulata necessitava di essere espulsa, ma non riusciva in alcun modo a raggiungere il bagno, per un motivo o per un altro. Ad un certo punto, la sua fidanzata gli dice di uscire e di andare a prendere il gelato con i suoceri e qui la situazione è degenerata ufficialmente. Jorge non riusciva più a trattenere il gas corporeo e la sua pancia aumentava a dismisura.

Alla fine, anche la sua compagna si era accorta che qualcosa non andava, visto che il giovane era piegato in due dal dolore. Ed ecco che cade a terra senza sensi. Subito sono stati allertati i soccorsi, che si sono recati sul posto ed hanno caricato il ragazzo in ambulanza per portarlo in ospedale. L’aria nell’intestino, trattenuta per ore, ha dato vita ad una diverticolite davvero pericolosa, che i medici hanno cercato di risanare, purtroppo invano.

Tra stupore ed incredulità, nella notte stessa in cui era stato portato in ospedale, Jorge è morto. Ad un passo dalla morte, nelle poche ore di lucidità, il ragazzo ha confessato che provava semplicemente troppa vergogna per lasciarsi andare ad una sonora scarica di gas, ma questo gli è costato inevitabilmente la vita.

Rispondi