Paolo Becchi contro Renzi: “Il teatrino disgustoso di un personaggio ormai insignificante”

Un “teatrino disgustoso”. Paolo Becchi, su Twitter, saluta i suoi lettori e il 2020 con un’amara analisi politica. Il balletto della crisi di governo va avanti da settimane, ma proprio a ridosso di Capodanno ha toccato il suo vertice surreale. Matteo Renzi “che tira la corda e poi quando sta per spezzarsi la molla”, nota l’editorialista di Libero. “Vedrete, andrà così anche questa volta. E tutti gli altri ci cascano, e così si continua a parlare di un personaggio ormai politicamente insignificante e irrilevante”. Alla luce dei sondaggi che assegnano a Italia Viva cifre residuali, intorno al 3%, risulta sempre più evidente come il vero peso dell’ex premier sia ormai relativo solo ai giochi di palazzo romani. E per questo faranno di tutto per non andare al voto.

 

Rispondi