Nuovi dati aggiornati, 4 regioni in zona rossa: peggiora la situazione epidemiologica in Italia

Peggiora ulteriormente la situazione epidemiologica Covid-19 in Italia, misurata dall’Ecdc, Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, in base all’incidenza dei casi positivi a 14 giorni ogni 100mila abitanti, combinata con il tasso di positivi sui test effettuati.

Nella mappa epidemiologica aggiornata oggi salgono a 4 le regioni in rosso: anche la Toscana e le Marche passano infatti a questo colore, dopo la Sicilia e la Sardegna.

Mentre gran parte del resto della Penisola, in misura maggiore rispetto alla scorsa settimana, è in giallo. Restano in verde solo tre regioni – Puglia, Molise, Valle d’Aosta – e la provincia autonoma di Bolzano.

Ampliando lo sguardo fuori dai confini nazionali, spicca in rosso scuro quasi tutta la Spagna, la zona sud della Francia, Corsica compresa, il nord dell’Irlanda, alcune isole della Grecia, come Creta.

Attraverso queste mappe l’Ecdc controlla la diffusione del Covid attraverso l’analisi del numero dei contagi e del tasso di nuovi positivi, utilizzando quattro diversi colori per il diverso grado di gravità sanitaria:

verde, giallo, rosso e rosso scuro. Gli aggiornamenti vengono diffusi settimanalmente e si tratta di un mezzo grazie al quale gli Stati dell’Unione Europea decidono come orientare gli spostamenti e i viaggi continentali, con la pandemia in corso.

Rispondi