Non gli lascia il carrello della spesa: nigeriano lo massacra a bottigliate e lo lascia sanguinante nel parcheggio

Un immigrato nigeriano ha aggredito un uomo nel parcheggio di un supermercato di Anzio, comune del litorale alle porte di Roma. Ha colpito il cliente in maniera brutale e l’ha lasciato in una pozza di sangue. Lo straniero, infatti, ha agito con un pezzo di vetro. Gli agenti hanno arrestato il 25enne con l’accusa di tentato omicidio. A generare la lite il fatto che la vittima non volesse lasciare al suo aggressore il carrello della spesa. E quindi qualche moneta.

Anzio, gli agenti corrono nel supermercato

I poliziotti hanno ricostruito la vicenda. Sono intervenuti nel parcheggio di un noto discount della zona. A pochi metri di distanza dal ferito, sanguinante, hanno trovato anche un altro uomo che stava cercando di allontanarsi in fretta. Prontamente gli agenti, insieme ai sanitari del 118, hanno prestato soccorso al ferito. Subito dopo, hanno raggiunto lo straniero che stava scappando.

La vittima sottoposta a intervento chirurgico

Si trattava di un immigrato nigeriano di 25 anni. Aveva ancora tra le mani la bottiglia di vetro rotta e sporca di sangue con cui aveva aggredito e ferito la vittima. Con l’auto di servizio gli agenti l’hanno portato negli uffici di polizia ad Anzio. Il ferito invece, soccorso in ospedale e sottoposto ad intervento chirurgico per le ferite riportate al collo, al volto e sul torace. Per fortuna non è in pericolo di vita. Le successive indagini hanno consentito di accertare che il motivo della lite era legato alla sistemazione dei carrelli della spesa al supermercato.

Rispondi