Non ci sarà più rinnovo per il reddito di cittadinanza lo garantisce Draghi

Non ci sarà più rinnovo per il reddito di cittadinanza lo garantisce Draghi

Il Governo Draghi sta lavorando a una “stretta” sul reddito di cittadinanza.

Non più sussidio illimitato, ma uno strumento di sostegno che durerà massimo 18 mesi per chi è in condizione di lavorare.

Una piccola rivoluzione in grado di mettere in discussione il sistema di aiuto alle fasce più deboli così come lo abbiamo conosciuto sino ad oggi.

L’INPS non rinnoverà più l’assegnazione del reddito dopo i primi diciotto mesi per chi è “occupabile”.

Secondo il sistema attuale, invece, scaduti i 18 mesi, e trascorso un mese di sospensione, è possibile presentare una domanda per il rinnovo all’INPS se permangono le condizioni di bisogno. Nei piani del Governo questo non dovrebbe accadere più.

I tecnici del ministero del Lavoro guidato da Andrea Orlando ragionano anche sulla possibilità d’introdurre un sistema premiante, una sorta di bonus, a favore dei percettori che trovano lavoro.

 

Rispondi