Nessuna marcia indietro dei grillini: ” Abbiamo ucciso il Mes, non lo useremo mai”

Paola Taverna, vicepresidente del Senato, grillina della prima ora, ha le idee chiare dopo il voto parlamentare sul Mes: “Oggi il Movimento 5 stelle ha ottenuto un grande obiettivo. Per noi quella contro il fondo salva-Stati è una battaglia importante: il Mes è uno strumento obsoleto che mai utilizzeremo. Ma con la risoluzione, abbiamo messo per la prima volta nero su bianco la necessità di sospendere il patto di stabilità.

E il Pd ci è dovuto venire dietro”. Parla anche di chi nel Movimento non approvato la scelta di votare a favore. “Credo che un gruppo meriti che si rispettino le decisioni che prende a maggioranza. Avrei voluto che fossimo compatti e uniti. Espulsi? Non è mio compito deciderlo, il capo politico agirà nel totale rispetto delle regole”.

I cinquestelle hanno comunque votato una riforma che non volevano: “C’è la nostra visione dell’Europa. Sospendere il patto di stabilità farà sì che nessuno abbia più bisogno di accedere al Mes, significa uccidere quel meccanismo”. la Taverna accenna anche al governo e alla sua stabilità: “Noi abbiamo fatto una scelta di responsabilità dando vita a questo governo. Non è mai stato un matrimonio d’amore. Ma davanti alle difficoltà del Paese abbiamo il dovere di superare le tensioni.

Dobbiamo porci degli obiettivi e portarli a termine. Smettere di parlarci addosso. Stanno arrivando 200 miliardi che sono un’ancora di salvezza per il Paese. Vorrei fare un invito alla consapevolezza di quello che i cittadini si aspettano dalla politica. Poi una sfilza di no della senatrice: “Non mi fido di Renzi e non faremo un governo con Forza Italia. Io credo che quel che abbiamo fatto fin qui sia il massimo che potessimo fare per il Paese”. Le sue ambizioni personali: la leadership dei 5 stelle? “Ci sto ancora pensando: voglio essere certa di essere di aiuto al Movimento”. Infine, nell’intervista a Repubblica, un appello a Di Battista: “Spero che Alessandro rientri nel percorso che il Movimento sta facendo. È una risorsa e spero che si candidi per la segreteria”.

liberoquotidiano.it

Rispondi