“Nessun incidente”. Emilio Fede, dopo il ricovero del giornalista parla la figlia Sveva. Cosa è successo davvero

“Nessun incidente per strada né tantomeno interventi chirurgici e nessuna reinfezione da Covid. Papà ha avuto al rientro da Napoli problemi di deambulazione e di conseguenza cadute varie in casa. E’ stato quindi ricoverato al San Raffaele dove purtroppo la situazione, dati gli anni e la condizione fisica, si è aggravata. Abbiamo temuto il peggio. Invece da combattente qual è, ce l’ha fatta”. Lo ribadisce all’Adnkronos Sveva Fede, figlia di Emilio Fede ricoverato al San Raffaele.

L’ex direttore del Tg4 ieri, dopo qualche giorno di ricovero, ha fatto la prima telefonata alla figlia. “Ieri ho ricevuto la sua prima telefonata da quando è stato ricoverato – spiega Sveva Fede – Mi ha chiesto ‘come sta la mamma?’, e ha aggiunto: ‘appena esco voglio andare da lei a Napoli e portarla a mangiare gli spaghetti alle vongole sul lungomare’. Dobbiamo ringraziare lo staff medico del San Raffaele e gli amici più cari che ci sono sempre stati vicini”, conclude.

A dare l’annuncio del ricovero era stato proprio Emilio Fede. “Ho un problema alle gambe per una scivolata rovinosa”. “Sono in un letto al San Raffaele di Milano e sono curato dagli amici. L’ho vista brutta, sono in piedi per miracolo”. “E’ stata un’esperienza drammatica”, ha detto Fede. “Considerando che sono tutto piegato, la testa, le braccia, tutto sommato sto bene”, spiega l’ex direttore del Tg4.

“Mio padre è un combattente, ce la siamo vista brutta” dice all’Adnkronos la figlia di Fede, Sveva. “Stiamo finalmente vedendo la luce. L’ho sentito per telefono, sta meglio, mi ha detto che vuole andare a Napoli, dalla mamma, e mangiare insieme un piatto di spaghetti con le vongole, possibilmente al mare”.

Sveva Fede ha precisato ancora che “non si tratta di una ricaduta del Covid, come è stato scritto, da cui si è ripreso, ma di un problema di deambulazione legato a una brutta caduta, da cui sta uscendo. Ora sta recuperando dal punto di vista fisico e neurologico. Mio padre – ha proseguito Sveva Fede – lo ripeto, è un combattente e le sue battaglie le ha sempre vinte. Vincerà anche questa”.

Caffeina by Adnkronos

Rispondi