Milano, scappa dalla polizia perché non ha i documenti poi picchia due agenti: arrestato

Doveva essere un semplice controllo di polizia e invece si è trasformato in un breve inseguimento a piedi, una scazzotta e un arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Protagonisti, loro malgrado, due poliziotti delle volanti finiti in ospedale con 10 giorni di prognosi ciascuno dopo che un cittadino marocchino di 23 anni li ha aggrediti per evitare di esibire loro i documenti che non aveva.

Succede a Milano, in viale Giovanni Da Cermenate alle 10.30 di domenica. Gli agenti delle volanti fermano un gruppetto di tre uomini per chiedere loro i documenti. Due di loro esibiscono le carte, mentre un terzo scappa a piedi.

La fuga non dura a lungo ma quando viene bloccato, il 23enne cerca di divincolarsi picchiando i poliziotti prima di essere immobilizzato del tutto. Alla fine per gli agenti, visitati all’ospedale San Paolo, il referto parla di contusioni a gomito e ginocchio, nulla di grave. Per il ragazzo, che probabilmente scappava per il solo fatto di non essere regolare, si sono aperte le porte del carcere.

Rispondi