Milano, marocchino scatena l’inaudita violenza contro i poliziotti: li pesta e li manda all’ospedale

Un immigrato marocchino ha preso a pugni i poliziotti nelle strade di Milano e li ha mandati all’ospedale. Una violenza improvvisa, con gli agenti colpiti dai cazzoti del giovane 23enne. Tutto ha avuto inizio da un controllo delle forze dell’ordine. Momenti di tensione, l’inseguimento, l’aggressione. Ora lo straniero deve rispondere alle accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il tentativo di fuga per le strade di Milano

Gli uomini in divisa si erano limitati a chiedere i documenti a tre immigrati. Due di loro li avevano e li hanno esibiti. Il terzo ha reagito nel peggiore dei modi per sfuggire al controllo. E ha tentato la fuga, scappando a piedi. Ma dopo poco, gli agenti l’hanno bloccato. Ma lui è riuscito a liberarsi e li ha picchiati in modo particolarmente violento. Alla fine è stato immobilizzato ed è finito in manette.

Al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo

Per gli agenti una brutta situazione. Hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso all’ospedale San Paolo. Hanno avuto problemi al gomito e al ginocchio. L’immigrato è irregolare e ha messo piede in carcere.

Un pensiero su “Milano, marocchino scatena l’inaudita violenza contro i poliziotti: li pesta e li manda all’ospedale

  • 24 Novembre 2020 in 17:47
    Permalink

    A calci nel culo fino al senegal ,merdoso

    Rispondi

Rispondi