Manuela Arcuri avvistata in procura, omicidio o suicidio? Il cerchio si stringe, ecco chi trema

Manuela Arcuri è stata avvistata in Procura a Roma, dove è stata sentita come persona informata sui fatti per quanto concerne la morte di Teodosio Losito. Lo sceneggiatore di fiction che hanno riscosso un grande successo su Mediaset è stato trovato morto nella sua casa romana l’8 gennaio 2019: nessuna indagine era stata aperta perché il suo decesso era stato subito classificato come suicidio, tanto che non venne disposta neanche l’autopsia.

Il pm Carlo Villani ha però deciso di aprire un fascicolo per istigazione al suicidio inseguito alla denuncia presentata dai familiari di Losito. Tutto è partito da alcune frasi pronunciate da Rosalinda Cannavò (in arte Adua Del Vesco quando lavorava per le fiction di Mediaset) durante la sua esperienza al Grande Fratello Vip. Dove era in compagnia di Massimiliano Morra, altro attore appartenente alla Ares. In una conversazione erano emersi misteri e sospetti sulla morte di Losito: “Io se rimanevo facevo la sua fine. Tu non sai cosa ho passato, ero veramente sola e avrei fatto quella fine lì”.

Gli interrogatori sono iniziati lo scorso 11 marzo e hanno riguardato come persone informate dei fatti tanti personaggi famosi, da Gabriel Garko a Eva Grimaldi, passando per Barbara d’Urso e Patrizia Marrocco (deputata di Fi e fondatrice della Ares Film). Oggi è stato invece il turno di Manuela Arcuri, che recentemente aveva affrontato il caso a Non è l’Arena di Massimo Giletti: “Trovo assurdo quello che sta succedendo, non volevo parlare ma non posso più stare zitta. Al massimo mi davano dei consigli, come può fare qualsiasi persona con cui lavori e cerca di proteggerti. Non si gioca con la vita delle persone. Mi sembra più di una gogna. Qui non parliamo di un matrimonio inventato, qua si gioca con la vita della gente”.

 

liberoquotidiano.it

Rispondi