Lutto nel mondo del calcio, il campione è morto con il fratello: fatale lo scontro con un taxi

Una notizia drammatica arriva dall’Olanda. L’Ajax ha confermato che Noah Gresser, giovane talento dei Lancieri, è morto. Aveva solo 16 anni. Gresser era stato tesserato dall’Ajax nel 2018, che lo prese dal club amatoriale Alphense Boys. #FOTO A FINE ARTICOLO

Il club di Amsterdam vinse la concorrenza del Feyenoord. Fatale è stato un incidente stradale, in cui è morto anche il fratello di Noah.

Morti in un incidente stradale Noah Gresser e il fratello
Noah Gresser stava viaggiando con il fratello quando la loro vettura è stata travolta da un furgone nella notte tra venerdì e sabato. La dinamica dell’incidente non è ancora chiara e dopo i rilievi si saprà qualcosa di più. L’unica cosa che purtroppo conta è che Noah Gresser e il fratello non ci sono più. Una tragedia immane per tutta la famiglia Gresser.

Giovane talento dell’Ajax, Gresser si ispirava a Lewandowski
Il giovane calciatore era davvero un talento, l’Ajax credeva molto in lui e il c.t. dell’Indonesia Under 19 lo aveva contattato perché voleva convincerlo a scegliere la nazionale indonesiana, con la quale sperava di fargli disputare la Coppa d’Asia di categoria. Poteva essere convocato perché ha la mamma indonesiana (nata a Java), mentre il padre è olandese (di origini del Suriname).

Gresser iniziò la sua carriera da terzino, poi si spostò a centrocampo, tornò in difesa, prima di scoprire che sarebbe potuto diventare un grande attaccante.

Il suo idolo, o meglio modello era Robert Lewandowski. Nelle sue tre stagioni nelle giovanili dell’Ajax ha faticato in avvio, poi ha subito un infortunio, ma quando si è ripreso ha mostrato le sue grandi abilità. Il club credeva tanto in lui, oggi purtroppo lo piange.

 

Rispondi