Le persone che si arrabbiano tendono ad ammalarsi di più

Le persone che si arrabbiano di più, si ammalano spesso. Arrabbiarsi non è affatto positivo per la nostra salute, e potremmo persino vivere molto di meno. La rabbia è un sentimento molto forte, e non offre nulla di positivo per l’organismo.

Uno studio, condotto all’Iowa State University, ha messo in luce come la rabbia possa effettivamente accorciare la vita. Chi spende molto tempo con il nervosismo, in poche parole si ammala entro i 60-70 anni di età.

Lo studio, successivamente pubblicato sulla rivista Social Science & Medicine, ha posto in rilievo come il processo psico-somatico emotivo della rabbia sia in assoluto negativo per il corpo. In poche parole causerebbe arteriosclerosi e infarti cardiaci.

Lo psicologo che ha preso parte allo studio ha poi rilasciato una piccola intervista. La rabbia, infatti, quando si innesca, si protrae nel tempo. Diventiamo irascibili e per ogni evento, seppur piccolo, cominciamo a urlare o ad arrabbiarci.

Le persone che si arrabbiano si ammalano spesso

Le persone che sono predisposte ad arrabbiarci di più hanno sedimentato dentro di sé delle condizioni estreme legate alle forme di ingiustizia. Questo è quanto dice lo psicologo Graham Price. “Probabilmente, la rabbia si innesca da esperienze negative vissute in passato.

Quasi certamente, questi meccanismi sono rafforzate dalle espressioni di rabbia eccessive, che poi vengono esternate per un tempo molto lungo. Un moto per rilassarsi consiste nell’accettare il sentimento di rabbia.

In poche parole, dovremmo seguire un percorso di auto-consapevolezza, e cercare di trattenere in ogni modo l’esplosione rabbiosa.” Afferma lo psicologo. Ogni volta che ci arrabbiamo e che continuiamo ad arrabbiarci, ci accorciamo la vita.

Potremmo cominciare a vedere gli effetti negativi della rabbia già a 40 anni, con gastrite e mal di testa continui. La vita dovrebbe essere vissuta con più calma, cercando di pensare a quanto di bello c’è nel mondo.

Rispondi