La Zanzara, “Gang bang con decine di uomini”. Le rivelazioni proibite della moglie del senatore italiano

Valentina Neri, moglie di un senatore della Repubblica in carica ex M5S, ha curato un libro per Santelli editore intitolato Gang White. Nel volume, Neri racconta la storia di un gruppo di uomini milanesi che anni fa hanno formato una comitiva per organizzare Gang Bang, ovvero un’attività sessuale in cui una donna si concede a più uomini contemporaneamente. Nella trasmissione radiofonica La Zanzara su Radio 24, Valentina Neri ha raccontato la sua esperienza: “Dobbiamo uscire dalla paura dello stigma sociale, la paura di venire allo scoperto. Più lo facciamo, più questa cosa diventa normale e accettata”

La moglie del senatore svela così pubblicamente un lato nascosto della sua vita: “Ho fatto gang bang prima del matrimonio. Poi mi sono presa un periodo di pausa, e dopo ho ricominciato. Mio marito lo sa, mi conosce, siamo ancora sposati. E poi ne scrivo apertamente nei miei libri. Ma non ha mai partecipato, no. Adesso ho smesso di nascondermi, di mettermi i veli. Quante ne ho fatte? Di gang ne avrò fatte una decina, per adesso”. Il conduttore della trasmissione, Giuseppe Cruciani domanda incuriosito: “Sei consapevole che le donne che fanno queste esperienze sono considerate da pu**ane, nel senso più spregevole del termine?”

“Sì certo” risponde Neri senza fronzoli “Proprio per questo bisogna raccontare. E poi ci sono insulti peggiori di pu**ana. Una cosa è sicura: se tu confessi di fare sesso in modo trasgressivo te lo dicono come un insulto e hai addosso uno stigma sociale, invece è solo un divertimento come un altro. La gente si deve abituare, ci sono molte cose che non erano permesse, molte cose che non erano considerate normali” e aggiunge “Come hanno fatto le battaglie i gay bisogna che le donne trasgressive vengano fuori. Oggi chi dice cose del genere rischia di essere emarginato sul posto di lavoro”. L’autrice si riferisce al video hot dell’insegnante siciliana che le era costato il lavoro non molto tempo fa.

“Con quanti uomini sei andata al massimo in una gang?” domandano dallo studio di Radio24. “Non ricordo, credo dieci” risponde Valentina Neri. “Si possono fare tante cose con dieci maschi” continua “Le persone si alternavano, gente che viene, gente che esce, roba che ti resta addosso. È un gioco, un divertimento, è come fare una giornata al luna park, una specie di antidepressivo”. Neri spiega poi anche la scelta di esternare questo suo lato trasgressivo: “Mi da un senso di potere, i maschi di solito sono quelli dominanti, invece mi sento dominante io in quella situazione. Sono io che devo gestire quei maschi, sono io a dare soddisfazione al maschio” afferma l’autrice di Gang White, Senza Veli.

liberoquotidiano.it

Rispondi