Jole Santelli? “Evvai! Una Mafiosa in meno!”: sospesa la prof grillina che esultò per la morte della governatrice

Di Valentina Dardari – È stata sospesa per 6 mesi dal servizio la prof che dopo la morte della governatrice della Calabria, Jole Santelli, aveva esultato su Facebook postando la frase: “Evvai!!! Una Mafiosa in meno!!!!”. In quel modo, oltre ad aver scatenato polemiche, si era presa anche una querela di diffamazione da parte dei familiari della Santelli.

La prof è stata sospesa

Paola Castellaro, questo il nome dell’insegnante genovese ed ex attivista del Movimento 5 Stelle, adesso è stata sospesa dal servizio per sei mesi. Secondo quanto dichiarato dall’Agenzia di stampa nazionale Dire, il provvedimento è arrivato al termine di un procedimento disciplinare avviato dall’ufficio scolastico per la Liguria che si è concluso lo scorso mese di dicembre.

La professoressa del liceo Pertini di Genova per i prossimi sei mesi non potrà quindi insegnare e non riceverà lo stipendio. E al momento non risulterebbe neanche nell’organico della struttura scolastica.

Lo scorso ottobre Alessandra Cavanna, dirigente scolastico dell’Istituto superiore, aveva redatto una dura lettera di censura nei confronti della prof, definendo il suo post su Facebook offensivo e denigratorio. La lettera era arrivata inseguito alle molte proteste tramite mail e telefono che erano giunte alla scuola dove insegnava la docente. In quella occasione il preside aveva reso noto che erano state avviate“tutte le procedure disciplinari previste dalla normativa nei confronti della docente interessata”.

Il Miur, guidato da Lucia Azzolina del M5s, l’Ufficio Scolastico della Liguria e l’istituto scolastico genovese avevano fatto partire le verifiche del caso, in vista di un provvedimento disciplinare nei confronti della Castellaro. Adesso il procedimento è arrivato a conclusione.

Indagata anche per diffamazione aggravata

La professoressa, lo stesso giorno della morte della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli avvenuta lo scorso 15 ottobre, aveva scritto su Facebook “Evvai!!! Una Mafiosa in meno!!!!”. In seguito la frase venne rimossa. La donna era stata in passato candidata consigliera comunale alle amministrative 2017 per il Movimento 5 Stelle il quale, aveva preso subito le distanze dalle parole dell’insegnante aggiungendo che la docente non sarebbe mai piu’ stata candidata con loro. La Castellaro è indagata anche per il reato di diffamazione aggravata in seguito alla querela mossa nei suoi confronti dalle sorelle della Santelli, Paola e Roberta, e presentata dall’avvocato Sabrina Rondinelli.

L’agenzia Dire fa notare che da qualche giorno il profilo social di Castellaro non è piu’ su Facebook. E che la sua pagina è scomparsa. Una delle ultime attività sembra sia stata il 7 gennaio, quando la copertina è stata aggiornata con una immagine di Giuseppe Conte. Ancora attivo il suo profilo su Instagram, bersagliato però da commenti anche violenti e offese nei confronti della docente. In tanti hanno chiesto anche il licenziamento dell’insegnante.

Leggi la notizia su Il Giornale

Rispondi