Italia, esplode una bomba: interi negozi sventrati

Grande paura nella notte a Casoria, nella provincia di Napoli, dove una bomba è esplosa in via Guglielmo Marconi e via Principe di Piemonte. Nella fattispecie, l’ordigno ha distrutto saracinesche e vetrine di molti dei negozi che sorgono all’interno della Galleria Marconi. Sono stati tanti i cittadini spaventati dal forte boato generato dalla deflagrazione.
Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco e le forze dell’ordine, così come qualche cittadino, che ha documentato quanto accaduto con foto e video, poi pubblicati sui social network. (Continua..)

Alle forze dell’ordine spetta ora il compito di individuare i motivi dietro l’esplosione: non si esclude nessuna ipotesi, neppure quella legata alla criminalità organizzata e al racket. Insomma, un segnale con la riapertura dei negozi d’abbigliamento in zona arancione avvenuta da meno di 24 ore.

Ancora da quantificare anche i danni, che purtroppo però paiono essere ingenti, visto che come detto la bomba ha devastato gli ingressi di gran parte dei negozi che sorgono nella galleria commerciale. (Continua..)

Subito dopo il forte boato e l’esplosione, la notizia di quanto accaduto si è diffusa rapidamente in città, alimentata naturalmente dai social network. Tanti i commenti dei cittadini di Casoria, spaventati ma anche indignati per quanto accaduto.

Sui gruppi di quartiere, visto che i danni sembrano essere come detto ingenti, si è messa in moto anche la macchina della solidarietà: c’è infatti chi ha proposto di organizzare una colletta per aiutare i commercianti colpiti dalla deflagrazione. “Visto quanto appreso in questo momento sulla bomba mirata a distruggere le attività in via Marconi, vorrei proporre un umile colletta per aiutare questi commercianti” scrive una cittadina.

Rispondi