Il post di Vincenzo Gualzetti, a tre settimane dalla morte della figlia Chiara

Si fa ancora molta fatica a riprendersi dallo shock causato, circa tre settimane fa, dalla morte della giovane Chiara Gualzetti. Si fa fatica, soprattutto, per come è avvenuta. Un dolore, che più di tutti provano Vincenzo e Giusi, i genitori della 15enne brutalmente uccisa da un suo coetaneo che lei credeva amico.

Tutto il dolore del papà di Chiara Gualzetti

Un affetto, quello ricevuto dalla famiglia di Chiara, che ha aiutato i poveri Vincenzo e Giusi a cercare di andare avanti. Ma i giorni passano. Come è naturale che sia, dopo il rumore del pianto di una nazione intera, ora restano i silenzi. Tanti silenzi che, in un certo senso, fanno molto più rumore di ogni applauso e preghiera che ci sono stati fin o ad ora.

Una vita giovane quella di Chiara. Solo 15 anni ed un futuro lungo e prosperoso davanti a se. Tutto spezzato dalla follia completa di un ragazzo che lei reputava suo amico.

 

Il giovane, quella domenica, l’aveva invitata ad uscire per fare una passeggiata in campagna. Chiara non poteva minimamente immaginare che il suo coetaneo aveva già con se un coltello con il quale pochi minuti dopo l’avrebbe uccisa così brutalmente.

Le indagini delle forze dell’ordine, mai così tempestive ed efficaci, hanno portato all’arresto del colpevole in un tempo brevissimo. Ma il dolore di chi ha dovuto fare i conti con la realtà, quello non passerà mai.

Tutto il dolore del papà di Chiara Gualzetti

Colui che più soffre e che più si è esposto, anche dopo la morte di Chiara Gualzetti, è senza dubbio il signor Vincenzo, il papà della 15enne.

Lui e sua moglie Giusi hanno aperto una pagina Facebook che porta i loro nomi e che è diventata, da qualche giorno a questa parte, una sorta di diario. Una bacheca dove condividere con chiunque il loro dolore e dove ricordare la loro compianta figlia.

Nei giorni scorsi, è apparso un post molto commovente. Due foto, entrambe scattate sullo stesso letto, ma con una differenza davvero troppo sostanziale. In una Vincenzo si trova sdraiato con sua figlia al fianco. Nell’altra, invece, Chiara non c’è più. Al suo posto un cuscino con il suo volto sorridente.

“C’era una volta… Oggi invece è così“: queste le parole a corredo delle foto. Parole che risuonano fortissimo nel vuoto colmo di dolore che la morte di Chiara ha causato nella vita di Vincenzo, di Giusi e di tutti coloro che la amavano e che continueranno a farlo in eterno.

Rispondi