Giustizia fai da te a Napoli: ladro afgano riempito di botte

L’orologio segnava le 22,30 circa, quando ieri sera un ragazzo di origini afgane di 22 anni è stato aggredito e pestato da una decina di persone nei pressi di via dei Tribunali, nel cuore antico della città. L’uomo è riuscito a scappare e rifugiarsi all’interno di una pizzeria, dalla quale sono stati allertati i carabinieri. L’uomo è stato trasportato all’ospedale Pellegrini dove è stato medicato per alcune contusioni e una ferita alla testa. Dimesso con prognosi di 6 giorni. In campo diverse ipotesi investigative: pare che il ragazzo, un senza fissa dimora, possa essere stato scambiato per un ladro o effettivamente colto a rubare. Due giorni fa sulla pagina Facebook «Quartieri Spagnoli 1536» è comparso un fermo immagine di un ragazzo individuato come ladro di appartamenti, che potrebbe essere il ragazzo afgano aggredito ieri. L’uomo non ha raccontato la sua versione ai militari. Lo riporta il CorSera.

La reazione degli utenti: “Voi Italiani, se non agite con fermezza e da ora contro l’immigrazione clandestina, allora tra 30 anni sarete diventati come noi in Francia, un buco del Terzo Mondo”. “Sono convinto che questo “signore” sarà ospite da quella di canale 5 e ci saranno interventi sinistrati. Mica è un italiano ma scherziamo”. “Pensava di fare come gli pare e uscirne impunito, ha sbagliato casa”. “Dovrebbe essere sempre così, vedi come non si permettono mai più”.

 

 

Rispondi