Giorgia Meloni denuncia la provocazione blasfema delle femministe romane: “Madonna a forma di vag***”

“Qualcuno si sente rappresentato da questi personaggi che fanno della blasfemia e del cattivo gusto una bandiera?”. Giorgia Meloni ha puntato il dito contro la provocazione pessima andata in scena nel quartiere Montesacro, a Roma, proprio alla vigilia della festa delle donne. Nella giornata di ieri, domenica 7 marzo, un gruppo di femministe e centri sociali ha portato in “processione” una caricatura della Madonna, rappresentata con la forma dell’organo sessuale femminile, fino alla scalinata che porta al sagrato della parrocchia dei Santi Angeli Custodi di piazza Sempione. 

 

 

 

 

Una provocazione davvero di cattivo gusto, “per di più alla vigilia della festa della donna, in cui la dignità e il rispetto dovrebbero essere tematiche ancor più attuali”, ha commentato la leader di Fratelli d’Italia. La quale in precedenza aveva rivolto il suo personale auguro per la ricorrenza dell’8 marzo: “Viva le donne libere, forti, coraggiose. Che nonostante le difficoltà riescono a essere mamme e lavoratrici. Che credono in se stesse e lavorano sodo per raggiungere ogni traguardo. Che non si arrendono e combattono per cambiare le cose”. 

Rispondi