Gianni Morandi ricoverato al centro grandi ustionati: come sta ora il cantante

Gianni Morandi ricoverato al centro grandi ustionati di Cesena per un incidente domestico. Infatti, nella giornata dell’11 marzo, il noto cantante è stato vittima di una brutta disavventura avvenuta in casa. Mentre stava bruciando dell’erba, infatti, il noto cantante è scivolato sul fuoco riportando bruciature a mani e gambe.

Dopo l’incidente, l’uomo è stato portato immediatamente all’Ospedale Maggiore di Bologna in cui ha ricevuto le prime cure. Nella stessa sera, invece, Gianni Morandi ha subìto il trasferimento al centro Grandi ustionati di Cesena per mantenere sotto controllo la situazione.

La notizia del terribile incidente al quale è andato incontro Gianni Morandi è stata confermata dal suo entourage ed ha spaventato i numerosissimi fan dell’uomo. Nonostante, però, il drammatico episodio, le sue condizioni non sembrano essere gravi. Infatti, l’artista ha trascorso una tranquilla notte nel centro Grandi ustionati di Cesena dove si trova ricoverato in questo momento.

Gianni Morandi, poco prima dell’incidente è arrivato lo scatto sui social

É questa la didascalia che il grande artista ha accompagnato allo scatto pubblicato sui social prima del terribile incidente. Nella foto in questione si osserva Gianni Morandi con il suo abituale sorriso e con i guantoni, indice del fatto che si stava preparando a compiere dei lavori nella sua dimora a Monghidoro, a Bologna.

Poco dopo la pubblicazione dello scatto, però, Gianni Morandi ha subìto il terribile incidente il quale è costato all’uomo il ricovero al centro Grandi ustionati di Cesena. Come riportato dal giornale ‘La Repubblica’, tuttavia, le condizioni di salute dell’uomo sarebbero buone.

Non sono potuti mancare i moltissimi messaggi dei fan i quali hanno espresso tutto l’affetto e l’amore che provano per il grande cantante, augurando all’uomo una pronta guarigione. Si aspettano, comunque, notizie più approfondite riguardo la terribile vicenda dallo stesso Gianni e dal suo staff.

 

Rispondi