Fontana: «Chiederò zona arancione venerdì. Da fine giugno torneremo alla normalità»

Il presidente della Lombardia Attilio Fontana è pronto a chiedere, venerdì 9 aprile, la zona arancione per la regione. Lo ha detto il governatore martedì pomeriggio nel corso di un webinar organizzato dall’Aime (Associazione imprenditori europei) sul tema della centralità delle regioni per il futuro economico post pandemia Covid.

«I numeri della nostra regione stanno migliorando e, se continuerà così, spero che venerdì potremo chiedere di tornare arancioni. Non posso dare la certezza, ma da questo osservatorio la situazione dal punto di vista epidemiologico sta migliorando, sta rallentando, i numeri sono positivi», ha affermanto Fontana riferendosi all’andamento dei contagi e alla “pressione” sugli ospedali. I dati più recenti, diffusi martedì 6 aprile, dicono che il rapporto tra contagi e tamponi effettuati è più o meno stabile (8%), con una diminuzione dei ricoveri negli ospedali.

Fontana ha poi auspicato che, a partire da fine aprile, si possa «ricominciare con una serie di riaperture», passaggio fondamentale per tornare «alla normalità», in vista poi della svolta che, secondo il governatore, arriverà quando, verso la fine di giugno, «se arriveranno i vaccini», si potrà «vivere con più tranquillità la presenza del virus, che ci farà molta meno paura. Dalla fine di giugno si potrebbe riparlare di acquistare delle libertà», ha concluso. Per ora in Lombardia sono state inoculate un milione e 800 mila dosi di vaccino anti Covid.

Rispondi