Foggia, ucciso in strada mentre festeggia la vittoria dell’Italia col nipote di 10 anni

Un uomo è stato ucciso in strada a Foggia mentre stava festeggiando la vittoria dell’Italia in compagnia del nipote di 10 anni. L’episodio è avvenuto a San Severo. Secondo le indagini si tratterebbe di omicidio premeditato.

Una notte di festeggiamenti si è trasformata in una tragedia. Un uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in strada, davanti al nipotino di 10 anni, mentre le vie e le piazze erano piene di tifosi che festeggiavano la vittoria dell’Italia. Il fatto è accaduto a San Severo, in provincia di Foggia. Secondo le prime indagini, si tratterebbe di omicidio premeditato. Quello messo in atto contro Matteo Anastasio, 32enne pregiudicato, già noto alle forze dell’ordine, sarebbe un vero e proprio agguato.

 

Ucciso in strada durante i festeggiamenti per l’Italia: si tratta di un agguato
L’agguato è iniziato mentre lui era a festeggiare l’Italia in strada, in viale Matteotti. Secondo la prima ricostruzione, l’uomo era a bordo del suo scooter con il nipotino di 10 anni e stava andando in giro per la città per festeggiare la vittoria degli azzurri.

Ad un certo punto è stato avvicinato da un altro scooter di grossa cilindrata, con a bordo due persone coperte dal casco integrale. La persona seduta dietro ha tirato fuori una pistola e ha esploso diversi colpi contro l’uomo di 32 anni, a distanza molto ravvicinata. Le forze dell’ordine sono convinte che i due abbiano approfittato del momento di confusione dovuto ai festeggiamenti per mettere in atto un omicidio premeditato.

Ucciso in strada mentre festeggiava: possibile regolamento di conti
Matteo Anastasio, ferito e sanguinante, ha perso immediatamente il controllo del mezzo ed è andato a sbattere contro un pick-up che era parcheggiato. Il 32enne è stato soccorso e trasportato all’ospedale Masselli Mascia di San Severo, ma i tentativi di salvarlo sono stati inutili, a causa delle gravi ferite riportate. Quando lo scooter è andato a sbattere ed è caduto in terra è rimasto ferito anche il nipote di 10 anni, ma fortunatamente non in modo grave. La polizia indaga sull’omicidio, ma il sospetto è che si sia trattato di un regolamento di conti nell’ambito della criminalità locale.

Rispondi