Flavio Briatore cambia look a 71 anni: che cosa ha fatto ai capelli

Flavio Briatore ha da qualche mese compiuto 71 anni e all’apparenza non si direbbe affatto. L’imprenditore complice il nuovo taglio di capelli ne dimostra molto meno. Per molti anni, Briatore ci ha abituato ai suoi capelli mossi, quasi ricci che gli si poggiavano sul viso. Ma da un po’ di tempo, ha rivoluzionato la sua immagine. Come tutti oggi anche Briatore possiede un profilo Instagram personale dove posta le sue avventure quotidiane.

Flavio Briatore nuovo look

 

Ed è guardando le ultime immagini che si nota come Briatore abbia cambiato il suo look. La sua folta e riccia chioma ribelle ha lasciato spazio ad uno stile. Infatti ha deciso di optare per un taglio di capelli molto corto che si sposa molto bene alla sua barbetta. Elegante, distinto, anche questa volta Flavio ha indovinato il giusto look.

Flavio Briatore nuovo look

L’apprezzamento è stato elevato visto che le ultime foto in cui è immortalato con i capelli corti hanno collezionato tantissimi like: segno di gradimento.

 

Personaggio influente anche nel mondo imprenditoriale, Briatore ha di recente criticato l’estensione del green pass e la decisione di non aprire ancora le discoteche. “Tutti mi chiedono come mai non ho fatto commenti riguardo chiusura delle discoteche. Mah, non ho fatto commenti perché è una cosa assurda. Si era proposto di aver il green pass per chi entrava in discoteca, altrimenti il test molecolare qr code, per cui arrivavi con la tua applicazione, non capisco perché hanno deciso di chiudere” – ha detto.

Anche perché questa decisione avrà delle ripercussioni economiche: “Vuol dire che in Italia abbiamo 3mila aziende, 150mila addetti che non avranno il lavoro e più tutto quello che i locali generano: fornitori, chi ci vende alcolici, champagne. E’ una follia, potevamo avere le discoteche con un controllo di tranquillità, severo, invece diamo ai ragazzi un’altra batosta. Prima gli diciamo di vaccinarsi così possono andare in discoteca e poi gli diciamo che non possono. Dove andranno i ragazzi? Andranno dappertutto, sulle spiagge, siamo in estate, nelle case private, dove non ci sarà nessun controllo, per me è una cosa assurda, si dovevano aprire le discoteche in sicurezza”.

Rispondi