“Figliuolo si deve togliere la divisa”. Sceriffo De Luca a valanga sul generale: “Vaccini, è delinquenza politica”

“Italia abbandonata a se stessa”. Vincenzo De Luca, governatore della Campania, usa toni durissimi nella sua consueta diretta Facebook. Lapidario sulla “sgangherata campagna vaccinale” e l’approvvigionamento dei vaccini, lo “sceriffo” del Pd chiede al commissario all’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo, di “indossare gli abiti civili e non più quelli militari”. Il motivo? Semplice: secondo De Luca, Figliuolo “rischia di trasferire sulle forze armate la polemica politica ed invece l’immagine dell’esercito deve essere tenuta fuori dalle polemiche politiche”. Insomma, punto di partenza totalmente differente ma stesso approdo di Michela Murgia, mossa però dall’odio per le divise e la puzza di regime che, a suo dire, le accompagnerebbe.

“Quando si gestisce un piano di distribuzione diventano inevitabili le polemiche politiche e non è accettabile che si possano avere ricadute sulle forze armate, mi auguro che si correggano comportamenti inappropriati, chi ha funzioni civili si presenti con una immagine civile”, è la sottolineatura, ad ogni modo velenosa, di De Luca, che poi riserva giudizi negativi sul coprifuoco “blindato” alle 22: “Ai ristoratori si può dire noi apriamo fino alle 22? È chiaro che è una presa in giro. La mia idea è: manteniamo il coprifuoco ma l’apertura dei ristoranti mi pare ragionevole consentirla fino alle 23 e il rientro dei clienti fino alle 23,30, magari conservando lo scontrino da esibire alle forze dell’ordine”. De Luca parla ben sapendo lo status della Campagna come regione turistica, in cui locali e ristoranti generano un indotto fondamentale per l’economia, non solo stagionale, della regione.

“Non possiamo giocarci l’estate, ma se non ci muoviamo con attenzione rischiamo di farlo”, è l’allarme del governatore, le cui puntualizzazioni potrebbero uscire dalla bocca di un leghista o di un forzista. “L’Italia è abbandonata a se stessa, che sia zona gialla, rossa, arancione è sempre abbandonata. Ancora oggi, dopo un anno, non trovo l’approvazione di un piano specifico di utilizzo delle forze dell’ordine per un controllo del territorio in funzione anti Covid. Chiedo al Governo: perché continuate a dormire in piedi e non chiedete ad Aifa di valutare altri vaccini disponibili? Mi riferisco allo Sputnik che potrebbe essere acquistato in milioni di dosi – ha aggiunto – la Campania continua a registrare 200mila dosi in meno rispetto alla sua popolazione, un atto di delinquenza politica”.

Rispondi