“Fabrizio Corona è sospeso tra la vita e la morte”. L’annuncio sui social

Fabrizio Corona è da sette giorni ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale Niguarda, da quando si è ferito al braccio dopo aver saputo della revoca dei domiciliari. Da sette giorni è in sciopero della fame: “Sette. Come i giorni di astinenza dal cibo, dal mondo e dalla vita. Sette giorni senza gli affetti. Sospeso tra la vita e la morte”, come si legge in un post pubblicato oggi sulla sua pagina personale di Instagram.

Sono passati sette giorni dall’inizio dello sciopero della fame di Fabrizio Corona, da quando dopo la notizia della revoca ai domiciliari si è ferito al braccio ed è stato ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano. “Sette. Come i giorni di astinenza dal cibo, dal mondo e dalla vita. Sette giorni senza gli affetti, sette giorni senza il lavoro, sette giorni senza poter guardare il proprio figlio, sette giorni senza l’abbraccio della madre, sette giorni d’inferno. Sospeso tra la vita e la morte”, come si legge in un post pubblicato sulla sua pagina personale di Instagram.

Sospeso lo sciopero della sete con un bicchiere di thé
In sette giorni l’ex paparazzo ha bevuto solo un bicchiere di thé dopo le insistenze dell’avvocato e dei medici. Non ha però voluto mangiare nulla. “Non lo piegheranno, se lui ritiene di aver subìto un’ingiustizia è capace di lasciarsi morire”, ha detto a Fanpage.it il suo storico legale, Ivano Chiesa.

Per l’ex paparazzo infatti la revoca ai domiciliari è un affronto tanto da aver postato un video suoi social, pochi minuti dopo la decisione del collegio dei giudici del Tribunale di Sorveglianza, mentre diceva: “Questo è solo l’inizio, dottoressa Corti (il magistrato Marina Corti che ha chiesto il ritorno in carcere di Corona), signor Lamanna (il procuratore generale Antonio Lamanna) questo è solo l’inizio. Quant’è vero Iddio sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie”. Parole che gli costeranno una querela da parte di Lamanna.

La madre di Corona: “Se mio figlio muore, lo avranno sulla coscienza”
Intanto però Corona, secondo quanto riferisce mamma Gabriella, sta peggio: “Mio figlio continua a farsi del male. Mi ribellerò alla decisione dei giudici finche avrò vita”, come si è sfogata lunedì 15 marzo al programma tv “La vita in diretta”.

Il suo collegamento al programma rai arriva pochi minuti dopo il secondo gesto di autolesionismo dell’ex paparazzo: Corona in ospedale si sarebbe ferito con una penna biro alle vene delle braccia. “Se mio figlio muore, i giudici lo avranno sulla coscienza”, aveva poi voluto precisare la madre dell’ex paparazzo. Per ora corona resta in ospedale e, come riferito dal legale Chiesa, ci resterà ancora per giorni.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Rispondi