Euro 2020, la fucilata di Orietta Berti alla Regina Elisabetta: “Visto cosa succede a chi fischia il nostro inno?”

Orietta Berti non le manda a dire. Nemmeno se si tratta della Regina Elisabetta. La celebre cantante italiana, reduce dal successo di Mille con Fedez e Achille Lauro, ha festeggiato come tutti per la vittoria dell’Italia di Mancini agli Euro 2020. Ma si è voluta togliere anche qualche sassolino dalla scarpa commentando il comportamento scorretto degli inglesi sia prima che dopo la finale disputata a Wembley. In una recente storia su Instagram, infatti, Orietta si è rivolta direttamente alla Regina Elisabetta scrivendo: “Hai visto cosa succede se si fischia contro il nostro inno nazionale cara Lilibeth?”.

La Berti, insomma, se l’è presa con la Sovrana per via dei fischi che lo stadio, occupato soprattutto da tifosi inglesi, ha rivolto all’inno nazionale italiano, mostrando così una scarsa sportività. La 78enne, quindi, non ha nascosto un certo rancore per il modo di fare degli avversari. Qualche giorno fa ha dichiarato: “L’Inghilterra quando vai lì, con noi ha sempre il naso per aria. Questa volta è stata una bella vittoria, anche per questo loro atteggiamento altezzoso nei nostri confronti”.

Orietta, poi, si è congratulata direttamente con gli azzurri: “Abbiamo vinto, grazie al nostro portierone Gigio Donnaruma che ha fatto parate meravigliose, soprattutto quella che ha sancito la nostra vittoria. Una grande soddisfazione per tutti gli italiani. Una grande soddisfazione per il commissario tecnico Roberto Mancini che è forse il vero artefice del percorso trionfale degli azzurri”. E ancora: “Mi sono piaciuti Chiesa, veramente bravo, e Chiellini e Bonucci. Per non parlare di Donnarumma, il gigante in porta: mezza partita l’ha vinta lui. Ma se l’Italia ha vinto è perché tutta la squadra si è data da fare”.

 

Rispondi