Effetto Zingaretti sul governo. Salvini: «Le sue dimissioni avranno ripercussioni sull’esecutivo»

“Salvini stia tranquillo, il governo Draghi è forte, solido, andrà avanti, nessuno lo metterà mai in discussione, anzi. Troverà il Pd al 1000 per 1000% al servizio per portare avanti quel programma”. Nicola Zingaretti replica così al leader della Lega, preoccupato che il terremoto in casa Pd possa avere ripercussioni sull’esecutivo appena nato.

Il leader del Carroccio: “Ho mandato un messaggino a Zingaretti”

“Spero proprio che le dimissioni di Zingaretti non abbiano delle ripercussioni sul governo”. Queste le parole di Salvini al suo arrivo al bunker di Catania per la nuova udienza preliminare per la nave Gregoretti. “Ho già mandato un messaggino a Zingaretti”, ha premesso il leader della Lega, auspicando che nel Pd non vadano avanti per settimane a decidere chi deve fare che cosa. Noi non possiamo perdere tempo”.

Salvini e Zingaretti, botta e risposta

“La priorità sono i vaccini”, ha ricordato Salvini su Zingaretti prima di entrare al bunker di Bicocca. “Ogni giorno conta, il piano vaccinale è fondamentale. Noi ci stiamo occupando di vaccini, lavoro e di riaprire un paese in sicurezza. Speriamo che i litigi del Pd non rallentino tutto questo”. La risposta del segretario dem, dimissionario non si è fatta attendere. Da Roma, ha replicato attraverso le agenzie. “Io sono per il partito popolare contro il populismo. Noi i problemi li dobbiamo risolvere, non cavalcare. Salvini stia tranquillo, il Governo Draghi è forte, saldo e nessuno lo metterà mai in discussione. Anzi, troverà il Pd non al 100%, ma al 1000 per mille, al servizio della necessità di portare avanti quel programma”.

Salvini insiste: “Voglio cancellare le cartelle esattoriali sotto i 5mila euro”

“Il piano vaccinale è fondamentale, io sono in contatto anche con altri paesi del mondo. Ma mi spiace che qualcuno si lamenti. Io potrei stare tranquillo, seduto in ufficio mentre se lavoro per portare all’Italia quei vaccini che l’Europa non ci porta non chiedo un grazie ma quanto meno di non essere attaccato”. “Ringrazio il governo che ha detto no all’esportazione di alcuni vaccini perché prima viene la salute degli italiani”.  “Conto che la pace fiscale cancelli decine di milioni di cartelle esattoriali fino a 5.000 euro. Sto lavorando su questo”.

 

Rispondi