E’ morta la ‘donna dagli occhi tristi’

Bella, raffinata e gentile. Il ricordo di chi ha conosciuto Sontra Volpe è unanime. La modella del Liceo Artistico Musicale Coreutico “Misticoni Bellisario” di Pescara si è arresa ad una brutta malattia con la quale lottava dal 2011.

Aveva 57 anni e da oltre trenta posava per professori e studenti nei laboratori di discipline pittoriche e plastiche. Tutti l’amavano per la serietà nel lavoro e la gentilezza dei modi.

Alla notizia della sua morte, in tanti hanno postato sui social parole di dolore ed affetto, come quelle del dirigente scolastico Raffaella Cocco: «Puntuale, garbata, affidabile.

L’abbiamo vista soffrire ma, appena terminava il ciclo di cure, tornava al lavoro senza attendere un giorno. Mi diceva che la scuola era la sua vita e non poteva farne a meno. I nostri locali sono pieni di opere che la ritraggono e per noi resterà immortale».

Al Misticoni Bellisario Sontra era soprannominata “La modella triste” per il velo di malinconia che avvolgeva il suo sguardo. «Una vita che non è stata generosa con lei- scrive l’amico aquilano Carlo Gizzi– togliendole anche l’ultimo abbraccio dei figli e della madre.

“Sontrina” ha ispirato generazioni di artisti che le hanno lasciato, come testimonianza della loro gratitudine, una quantità di tele, sculture, incisioni che ritraggono il suo volto illuminato dai suoi occhi. La Gente di Pescara con te perde una porzione della sua anima generosa e operosa». I figli Monika, Verdiana e Kevin, la madre Anna, il compagno Walter, parenti ed amici hanno dato l’ultimo saluto a Sontra Volpe alle 9.30 nella Cattedrale di San Cetteo.

Rispondi