“È diventata bellissima!”. Maria, 8 anni, tale e quale a mamma Carmen Russo. Quanto è cresciuta

Carmen Russo e il marito Enzo Paolo Turchi sono stati ospiti di Oggi è un altro giorno, la trasmissione di Rai 1 condotta da Serena Bortone. Enzo Paolo Turchi, ballerino e coreografo è nato a Napoli nel 1949 e si avvicina alla danza da bambino: “Mia madre a sei anni mi iscrisse al San Carlo di Napoli e mi ha cambiato la vita”. Infatti si è diplomato in danza classica ed approda in televisione diventando il primo ballerino di famose trasmissioni, come “Canzonissima”, “Fantastico”, “Domenica In”, il Festival di Sanremo e oltre altre.

Carmen è sposata con Enzo Paolo Turchi, dal 1987 e il loro amore è nato sul set di Drive In. Una vita passata insieme, coronata dalla nascita della loro unica filglia, Maria, nata quando Carmen aveva 53 anni. La showgirl ha rivelato di essere riuscita a diventare mamma grazie alla fecondazione assistita in Spagna.

 

 

“Il suo arrivo è stato un momento inaspettato, avevamo perso le speranze…. Quando l’abbiamo vista le lacrime, per due giorni non ho dormito, il più grande successo della nostra vita”, ha raccontato il coreografo. I due ballerini sono ricorsi alla fecondazione assistita per diventare genitori. Era l’ottobre del 2012 quando la celebre coppia, unitasi in matrimonio nel 1987, annunciò la loro prima gravidanza. All’epoca la showgirl aveva 53 anni mentre il ballerino e coreografo 63.

 

 

La notizia suscitò non poco scalpore, entrambi furono definiti dei futuri genitori/nonni la cui età avanzata li rendeva, a detta di molti, non idonei alla crescita di un bambino. Accuse a cui entrambi non hanno mai dato peso e che hanno sempre rispedito al mittente mostrandosi orgogliosi e felicissimi per la scelta. “È stato bellissimo, ma certamente non semplice. Ho scoperto a 43 anni di avere difficoltà a concepire un figlio. Poi ho impiegato quasi dieci anni per restare incinta”, aveva raccontato Carmen in un’intervista rilasciata a Leggo.

 

 

‘’Mio marito (Enzo Paolo Turchi, famoso ballerino, ndr) ed io abbiamo tanta energia proprio grazie a nostra figlia (foto sotto, pubblicazione autorizzata, ndr). Mi alzo tutti i giorni alle 6.15 per accompagnarla a scuola, fa la prima elementare. Mia figlia sta sempre con me, la seguo 24 ore su 24. Forse, se fossi stata più giovane, non sarebbe andata così’’.

 

Rispondi