Dramma sul Ryanair, passeggero muore in volo. Atterraggio d’emergenza, soccorsi inutili

Tragedia su un volo Ryanair, un turista è morto stroncato da un infarto. È successo nella giornata di venerdì sul volo FR3232 da Manchester a Malaga. A quanto si apprende l’uomo si sarebbe sentito male circa un’ora dopo il decollo. Sotto choc i passeggeri del volo. A raccontare tutto ai media Emma Gaskell, una formatrice medica, e di un’infermiera che per prima ha prestato i soccorsi all’uomo.

 

Lo raccontato al Manchester Evening News. La situazione è sembrata subito disperata. “I paramedici sono intervenuti – dichiara Emma – e l’hanno portato fuori dall’aereo, ma non ce l’ha fatta. L’equipaggio era un po’ scosso e necessitava di tempo per riprendersi”. E ha continuato: “I defibrillatori di solito sono molto efficaci e salvano vite. Purtroppo in questa occasione non è andato tutto a buon fine”. Nel tentativo disperato di salvargli la vita il pilota Ryanair è atterrato d’emergenza a Nantes.

aeroporto

“I paramedici sono venuti e l’hanno portato fuori dall’aereo ed erano rimasti altri 15 minuti, ma non ce l’ha fatta”, ha detto ancora Emma. “L’equipaggio del volo Ryanair era un po’ scosso e aveva bisogno di un po’ di tempo”. Si ritiene che l’uomo, spagnolo di 84 anni, provenisse dalla zona di Manchester e viaggiasse con la sua famiglia, compresi suo figlio e i suoi nipoti.

Emma ha elogiato il personale Ryanair per aver gestito la situazione e per avere un defibrillatore a bordo. Il volo alla fine è proseguito per Malaga arrivando intorno alle 3 del mattino di sabato. Un portavoce di Ryanair ha dichiarato: “Ryanair estende le sue più sentite condoglianze alle persone in lutto e sta fornendo tutta l’assistenza necessaria”.

 

Una tragedia simile su un volo Ryanair si era verificate nel 2017. Un uomo di 57enne milanese era morto in seguito a un malore che l’aveva colto mentre era in volo da Valencia a Orio al Serio (Bergamo). Il volo era decollato alle 18,15 dall’aeroporto spagnolo ed era atteso a Bergamo due ore dopo. Il personale di bordo era intervenuto per i primi soccorsi, mentre l’aereo veniva fatto atterrare all’aeroporto spagnolo di Girona per un ultimo tentativo di rianimazione, rivelatosi purtroppo vano.

Rispondi