“Dottore, ho mal di testa”. Poi la verità sconvolge per sempre questa 22enne. Ciò che nessuno mai vorrebbe sapere

Si chiama Shannon Vincent, ha 22 anni, viene dal Galles e ha deciso di raccontare a tutti la sua storia affinché le persone sappiano come, da un giorno all’altro, una vita possa cambiare. Shannon era andata dal medico con dei mal di testa fortissimi e un battito cardiaco molto elevato. Il medico l’aveva tranquillizzata dicendo che non era niente di che, ma che si sarebbe dovuta sottoporre ad accertamenti. Una settimana dopo, in ospedale, ha scoperto di avere una forma aggressiva di cancro. Quella di Shannon non era affatto anemia, ma leucemia linfoblastica. Da quando ha avuto la notizia, la vita di Shannon è cambiata profondamente. La leucemia linfoblastica è una rara forma di tumore che colpisce i globuli bianchi. Si ammalano circa 650 persone ogni anno. Seppure raro, questo tumore è il più frequente nei bambini che si ammalano di leucemia: ne colpisce l’85% al di sotto dei 15 anni. Ora Shannon è ricoverata al Teenage Cancer Trust ward di Cardiff dove inizierà le sue cure. È successo tutto talmente velocemente che Shannen non ha neanche avuto il tempo di realizzare. Continua a leggere dopo la foto

“Sono andata dal dottore venerdì, avevo battito accelerato, mi sentivo mancare il respiro, avevo sempre mal di testa e ho pensato fossi anemica” ha raccontato al Mirror. “All’appuntamento il medico mi ha detto che dovevo fare accertamenti perché poteva trattarsi di un coagulo di sangue”. Poi all’ospedale le fanno tutti gli accertamenti del caso. “Poco dopo arriva un medico che mi dice che ho la leucemia: in quel momento la mia testa è esplosa. Ma come? Sono così giovane”. La ragazza viene subito ricoverata, le fanno una trasfusione e le dicono che non sanno quanto ancora dovrà restare. “A tempo indeterminato”, aveva sentito. Shannon si sente mancare: “Non ero mai stata in ospedale – ha raccontato – e ho iniziato a essere sopraffatta dall’ansia”. Continua a leggere dopo le foto

 

Poi, mentre è in ospedale pienamente consapevole della malattia, decide di radersi i capelli per evitare di vederli cadere. “A quel punto mi sono sentita liberata”. Ma la ragazza non si capacita di come si sia potuta ammalare: “Non ho mai fumato, né preso droghe, non ho mai bevuto e ho sempre preso medicinali con moderazione”. Ma il destino, si sa, è beffardo: “Ora sto aspettando di fare la chemioterapia e sono terrorizzata al solo pensiero”. È una ragazza coraggiosa, Shannon, che ha deciso di raccontare la sua storia per far sapere a tutti come la vita possa cambiare da un giorno all’altro. “Spero solo di tornare alla normalità – ha detto – a settembre vorrei andare al college. Ho tutta una vita davanti e vorrei poter continuare a sognare”. Forza Shannon!

Rispondi