Denunciato 71 volte in due anni, finisce in carcere parcheggiatore abusivo

Appena venti giorni fa era stato arrestato per l’ultima volta. Come al solito aveva intimidito un automobilista che si rifiutava di pagarlo e aveva utilizzato un bastone per mettere paura al malcapitato.

Un parcheggiatore abusivo 34enne di Napoli è finito in manette, con un aggravamento della pena, poiché recidivo. L’uomo detiene un record: 71 denunce in due anni per inosservanza al foglio di via obbligatorio dalla città partenopea.

I giudici l’avevano in un primo momento sottoposto all’obbligo di firma, ma poi visti gli ultimi episodi hanno deciso di metterlo in carcere. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la minaccia a fine settembre nei confronti di un automobilista. Il parcheggiatore abusivo aveva chiesto 2 euro per la sosta, ma aveva ricevuto un rifiuto netto.

A quel punto il pregiudicato ha preso un bastone e ha urlato alla persona che aveva parcheggiato frasi minacciose, ma è stato bloccato dalle forze dell’ordine. Successivamente il provvedimento dei magistrati, che hanno inasprito la misura cautelare nei confronti del 34enne.

Rispondi