Denise Pipitone, l’ex pm Maria Angioini a Storie Italiane: “Può essere viva e potrebbe tornare…”

E’ convinta non solo che Denise Pipitone sia viva ma che potremmo vederla presto. L’ex pm Maria Angioini, che seguì le prime fasi dell’inchiesta sulla bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004, ospite di Eleonora Daniele a Storie Italiane, su Rai uno, nella puntata di oggi 4 giugno, dice testuale: “Denise può essere viva e potrebbe tornare”.

L’invitata del programma parla anche del rapporto tra Anna Corona e Beppe Della Chiave: “Nel 2013, sottoposto a interrogatorio, Beppe Della Chiave ha dichiarato di non conoscere Anna Corona. Ma un testimone che è voluto rimanere anonimo ci ha raccontato che si conoscevano da molto tempo, era un’amicizia particolare”, spiega la Angioni. “Si riunivano tutti insieme nella casa di via Rieti. In passato hanno perfino vissuto nello stesso palazzo in via Itria, sullo stesso pianerottolo. Anna corona viveva lì con la sua famiglia, prima di sposarsi. Non è tutto. La madrina di Jessica Pulizzi è la cognata di Beppe Della Chiave”.

 

Eleonora Daniele tira fuori quindi le discusse dichiarazioni dello zio di Beppe, Battista Della Chiave, il testimone sordomuto. L’ex pm Maria Angioni aveva commentato così: “Il fatto che la bambina sia quasi sicuramente finita a Milano comporta un’organizzazione. Il racconto di Battista Della Chiave che io considero attendibile, ci sta. Due persone nel magazzino che hanno portato via Denise con una barca a remi. La testimonianza era genuina”.

 

La ex pm si è fatta anche un’idea di come potrebbe essere andato il sequestro della piccola Denise: “Io penso che ci sia stato un accordo, la bambina è viva e sta da qualche parte. L’ha salvata qualcuno che le voleva bene. È una mia ipotesi criminologica da tutto quello che è emerso. Io spero nel ritorno della bambina. I rapitori la potrebbero lasciare da qualche parte e chiamare”.

 

LIBEROQUOTIDIANO.IT

Rispondi