Denise Pipitone, critiche a Federica Sciarelli e Chi l’ha visto: “Non devi inventare somiglianze…”

Dopo tanti anni dalla sua scomparsa, è tornata alla ribalta nazionale la vicenda legata a Denise Pipitone. La bimba di Mazara Del Vallo, sparita nel nulla ad appena 4 anni, non è mai stata più ritrovata nonostante il grande impegno e determinazione della mamma Piera Maggio. Ora sembra essersi aperto uno spiraglio, con la notizia di una ragazza che in una televisione russa ha rilasciato un’intervista, nella quale afferma di essere alla ricerca della madre essendo stata rapita.

Il programma ‘Chi l’ha visto?’ si occuperà di questa storia nella puntata di mercoledì 31 marzo e c’è grande attesa per conoscere nuovi dettagli sulla storia della giovane Olesya Rostova, che ha praticamente la stessa età di Denise. In tanti hanno notato una certa somiglianza tra la ragazza apparsa in tv in Russia e la signora Maggio. Servirà il test del Dna per avere la certezza. Ma la presentatrice Federica Sciarelli è finita nella bufera in queste ore, attaccata anche da un noto vip.

Federica Sciarelli, per onore del vero, ha comunque affermato nella clip che presenta la puntata che occorre mantenere la calma. Non ha infatti intenzione di illudere nessuno, ma ha voglia di approfondire la questione. Sicuramente gli ascolti della trasmissione Rai lieviteranno grazie a questa clamorosa novità ed è per questa ragione che alcuni hanno parlato di “sciacallaggio”. Ci sono degli utenti che non hanno accettato questo modo di fare e tra questi anche un attore italiano.

Olesya ha riferito di essere stata rapita quando era solamente una bimba ed è stata poi trovata nella città di Mosca. Tra coloro che hanno aggredito verbalmente Federica Sciarelli anche Ricky Tognazzi: “Cosa non si farebbe per un punto in più di share? Mah!”. E diversi tweet sono stati concordi con lui: “Sì, è triste quando lo si fa giocando con le angosce altrui”, “Confermo, è vomitevole”, “Sicuramente adesso avranno meno ascolti. Non si gioca su una mamma che soffre”. (Continua dopo la foto)

 

Intanto, l’avvocato di Piera Maggio ha fatto pervenire il pensiero della mamma di Denise Pipitone: “Attendiamo l’esame del Dna e siamo speranzosi”. L’Ansa ha aggiunto: “Il legale e Piera Maggio sono in attesa di partire per la Russia, completato l’iter d’autorizzazione da parte del Ministero degli Esteri russo per consentirgli l’ingresso nel Paese, nel rispetto delle norme previste per la pandemia”.

 

Rispondi