Denise Pipitone a Quarta Grado, “stessa inflessione”: la registrazione che cambia la storia? “Forse è lei”, clamorosa svolta

Accantonata la pista russa, il caso di Denise Pipitone prende una nuova piega. Complice Quarto Grado che nella puntata del 23 aprile ha mostrato nuovi elementi che potrebbero essere utili per le indagini. Danas, una bambina ripresa in video da una guardia giurata a Milano a poco più di un mese dalla scomparsa della piccola di Mazara del Vallo, potrebbe essere la figlia di Piera Maggio. Durante il programma di Rete 4 condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, è stata mandata in onda una comparazione linguistica eseguita dal professor Luciano Romito dell’università della Calabria. L’esperto riprende una frase di Denise da un video registrato nel 2004 dalla madre e la confronta con le parole pronunciate dalla bambina di Milano che chiedeva alla donna con lei: “Dove mi porti?”. L’inflessione linguistica, è il risultato, sarebbe la stessa.

Che sia realmente Denise non è assicurato, ma che le due bambine provengano entrambe dalla Sicilia è invece quasi garantito. Molte similitudini ci sono anche nella comparazione dei lineamenti facciali delle piccole effettuati tra un frame del video e una fotografia della bambina scomparsa diciassette anni fa. La stessa Piera Maggio ha definito “interessati” i dettagli emersi. Intanto non si perdono di vista le ultime rivelazioni della mamma di Denise, che ha puntato il dito contro le sorellastre della bimba e l’ex moglie del padre di Denise.

A Chi l’ha Visto? La donna ha svelato quello che mai si era saputo fino ad ora: “Dico una cosa che in tutto questo tempo non ho mai raccontato pubblicamente ma questa sera la racconterò perché è tutto verbalizzato e messo agli atti. Io raccontai fin da subito gli atteggiamenti ambigui di Anna Corona nei miei confronti”. Secondo Piera la ex del padre di Denise nutriva un certo interesse nei suoi confronti che l’avrebbero portata a comportamenti parecchio sospetti.

 

Rispondi