Cronaca ultime notizie: Yara Gambirasio, la moglie di Bossetti “innocente”

La Cassazione ha confermato in via definitiva la condanna all’ergastolo per Massimo Bossetti.

Il muratore di Mapello accusato di aver violentato e ucciso la tredicenne Yara Gambirasio nel 2010.

La quale tramite il loro legale fa sapere di non volersi fermare qui.
Parole di cordoglio per i genitori della piccola Yara, da un lato, ma un forte pensiero d’amore per i suoi figli, dall’altro. Questi ultimi, secondo la donna, saranno infatti ingiustamente costretti a crescere senza la presenza del loro padre.

Dal canto loro, i coniugi Gambirasio sono sempre rimasti in silenzio di fronte alla sentenza della Cassazione. Grazie alle dichiarazioni dei loro legali.

Sappiamo che nessuna giustizia terrena potrà mai riportar la pace e la serenità ai genitori della tredicenne, i quali hanno perduto per sempre la loro bambina.

Rispondi