“Costretta ad accettare”. Barbara D’Urso resta in Mediaset, ma cambia tutto. Così non si è mai vista

Il 2020 è un anno che Barbara D’Urso farà fatica a cancellare. Prima il taglio del palinsesto della domenica sera e poi quello di Domenica Live. La colpa da imputare allo share poco brillante, o comunque non all’altezza degli anni precedenti. A sancire ulteriore pesantezza poi, anche la volontà di Pier Silvio Berlusconi che sembra sempre più intenzionato a diminuire la presenza di contenitori trash sulla rete ammiraglia.

Ma non è proprio tutto da limare. Sembra infatti che Mediaset sia pronto ad affidarle una prima serata oltre a Pomeriggio Cinque, l’unico dei tre programmi di Carmelita riconfermato. Quel che è certo è che per la stagione tv prossima, l’impegno di Barbara D’Urso su Canale 5 varierà notevolmente. A partire da settembre la vedremo in onda cinque giorni su sette ma solo per pochi minuti al giorno.

Dall’autunno 2021 l’unico superstite sarà solo Pomeriggio 5, con un riassestamento bello importante. La trasmissione sarà più incentrata sull’attualità e conterrà meno gossip. Una versione rinnovata, più asciutta, in cui il giornalismo sarà di casa. Probabilmente non ci sarà tempo da dedicare all’intrattenimento, al gossip e alla cronaca rosa più in generale. Ma non è finita qua.

Tante delle creature inventata da Barbara D’Urso resteranno a casa, poiché la nuova edizione di Pomeriggio 5 prevederà pochi o nessun ospite in studio, come ha fatto sapere il portale Blogo. Si punterà tutto sull’informazione. Carmelita dialogherà direttamente con gli invitati in esterna, che diventeranno protagonisti della trasmissione.

Un’operazione, questa, che si è rivelata vincente per La Vita in Diretta. Il rinnovamento del contenitore di Rai1 ha consentito ad Alberto Matano di diventare il nuovo leader di fascia sul diretto competitor. Il suo lavoro è stato premiato dal pubblico.

Rispondi