Coronavirus, infermiera positiva: “Aveva fatto il vaccino 24 ore prima”

Un’infermiera spagnola vaccinata in seguito alla campagna partita domenica 27 dicembre è risultata positiva al coronavirus. La notizia arriva da El Pais, che ha fatto le opportune verifiche prima di parlare di tale infermiera che ha scoperto di aver contratto il Covid lunedì, ovvero 24 ore dopo essere stata vaccinata: ciò potrebbe alimentare dubbi sul vaccino Pfizer-Biontech, che è ritenuto quello più sicuro e affidabile finora sviluppato, ma evidentemente il virus era stato contratto prima ancora della siringa e scoperto soltanto in un secondo momento. Tra l’altro l’infermiera positiva lavora in una Rsa, dove è stato riscontrato un altro caso all’interno del personale: tutti gli anziani sono stati messi in isolamento, anche se il dipartimento della Salute ha definito minimo il rischio di contagio dato che il personale sanitario era debitamente protetto e non è mai stato in contatto con i residenti per 15 o più minuti, come previsto dal protocollo. Fatto sta che adesso tutti i 78 lavoratori della Rsa devono sottoporsi a tampone per assicurarsi di non aver contratto il virus a loro volta.

 

Rispondi